Spagna by Viaggiatore.net  
 
  Viaggi Spagna, Hotel Spagna, Madrid, Barcellona, Voli Spagna - by Viaggiatore



Spagna
Quando andare
Mappa Spagna
   
Video Spagna
   
Voli Spagna
Traghetti Spagna
   
Madrid
Barcellona
Granada
Siviglia
Valencia
   
Baleari
Canarie
Costa del Sol
Galizia
Paesi Baschi
Andalusia
   
Cose da Fare
Cammino di Santiago
Luoghi di Don Chisciotte
Itinerari Andalusia
Itinerari Alicante
Pamplona e San Fermin
Windsurf a Tarifa
   
Shopping
Racconti di viaggio
La cucina spagnola
Eventi e festival
   
Hotel Spagna
Alloggi economici
Case vacanza

Cerca hotel in Spagna





Google
   
  web
  spagna.com

Valencia



Valencia, la terza città più popolata di Spagna, ha catturato l'attenzione del turismo di massa soltanto da pochi anni. Valencia vanta numerose attrazioni: percorsi tra rovine romane, architettura antica e contemporanea (se non futura), e, naturalmente, una spiaggia libera davvero spaziosa.

Valencia è una città ricca di contrasti. Da un lato essa è legata al suo passato contadino e marinaro, dove la festa cittadina, come le Fallas o la Settimana Santa Marinera sono una vera e propria istituzione, dall'altro aspira a essere riconosciuta una capitale a livello europeo, al pari di Barcellona e Madrid.

Valencia ospita da anni competizioni sportive di ogni genere, come i campionati mondiali di motociclismo, e recentemente si è aggiudicata l'onore, e l'onere, di accogliere nel suo porto la Coppa America. Fa da sfondo la Città delle Arti e della Scienza, un ampio parco oceanografico disegnato dall'architetto Santiago Calatrava, che è diventato un simbolo della città stessa.

Valencia è una città mediterranea molto vivibile, che vanta ancora alcuni angoli che resistono alla diffusa speculazione edilizia della costa. Nella zona della spiaggia, i Poblados Maritímos, è possibile ammirare un quartiere, classificato come Bene di Interesse Culturale, in pieno stile modernista, vicino all'opera barcellonese di Gaudí, ma più popolare e spontaneo.

Merita una passeggiata nel particolare parco lineare che sorge nel vecchio letto del fiume Turia, deviato da tempo a causa di numerose inondazioni. Il parco, chiamato dai valenciani semplicemente Río, fiume, è attrezzato con percorsi ginnici, parchi di calcio e giochi, come il gigantesco Gulliver, dove i bambini possono scorazzare come veri lillipuziani.

Assaggiare una paella a Valencia è quasi un obbligo, ma senza lasciarsi tentare dai ristoranti che espongono foto di piatti preconfezionati, meglio seguire invece le scritte fatte a mano sulle lavagne "HOY PAELLA". Ricordate però che la vera paella valenciana non prevede pesce né frutti di mare, ma coniglio, pollo e caracoles, ovvero lumache. Da non disdegnare anche altri risi, o risotti: a banda, nero, al forno, nonché specialità come il gustoso esgarrat.

Valencia è una città che offre molti stimoli culturali: arte, teatro, cinema; soprattutto vale la pena una visita alla Filmoteca, in plaza del Ayuntamiento, con rassegne ben curate e a prezzi davvero politici. Lungo il Río trovate poi l'IVAM, Istituto Valenciano di Arte Moderna, che, oltre alle mostre permanenti, ospita opere di artisti del calibro di Dalí e Francis Bacon.


» Hotel Valencia
» Alloggi economici a Valencia