Spagna by Viaggiatore.net  
 
  Viaggi Spagna, Hotel Spagna, Madrid, Barcellona, Voli Spagna - by Viaggiatore


Spagna
Quando andare
Mappa Spagna
   
Video Spagna
   
Voli Spagna
Traghetti Spagna
   
Madrid
Barcellona
Granada
Siviglia
Valencia
   
Baleari
Canarie
Costa del Sol
Galizia
Paesi Baschi
Andalusia
   
Cose da Fare
Cammino di Santiago
Luoghi di Don Chisciotte
Itinerari Andalusia
Itinerari Alicante
Pamplona e San Fermin
Windsurf a Tarifa
   
Shopping
Racconti di viaggio
La cucina spagnola
Eventi e festival
   
Hotel Spagna
Alloggi economici
Case vacanza

Cerca hotel in Spagna





Google
   
  web
  spagna.com

Galizia


» Hotel in Galizia
» Hotel Santiago de Compostela

La Galizia, situata all'estremita nord-occidentale della Spagna e confinante con il Portogallo, è una terra davvero particolare, affacciata sull'Oceano Atlantico. Qui la natura si fonde con la storia e la cultura dalla magica città-santuario di Santiago de Campostela. Bellissima è la costa: frastagliata e selvaggia, battuta in tutta la sua lunghezza da una serie di maestose rias (insenature) sotto lo sfondo verdissimo della campagna galiziana favorito dal clima purtroppo spesso piovoso.



Santiago de Compostela


Santiago de Compostela, una delle città più belle d'Europa, fu fondata sulla base di una leggenda che coinvolge le spoglie di Santiago Apostol (San Giacomo) che furono trasportate in una barca di pietra dalla Terra Santa fino a questa remota zona della Spagna dopo che san Giacomo era stato giustiziato a Gerusalemme nel 44 d.C.

Secondo la leggenda nell'813 la tomba fu scoperta da un eremita guidato da una stella (Campostela deriva appunto da "campus stellae" cioè campo della stella) ed il luogo divenne un simbolo di accoglienza e riunificazione per la Spagna cristiana tanto che sui resti del sepolcro fu costruita una chiesa.

Oggi l'intero centro storico di Santiago è pedonale e coincide con la cattedrale e le piazze adiacenti, il confine fra la parte vecchia e quella nuova della città è segnato da Praza de Galicia.

La Catedral de Apostol, meta ultima del famosissimo Cammino di Santiago, ha la facciata occidentale che da su Praza do Obratorio ed è in stile barocco, il nucleo principale della cattedrale invece è in stile romanico, fu eretto fra il 1075 ed il 1211 ed è corredato da molte decorazioni come cupole, statue, piramidi e ornamenti realizzati tutti negli anni successivi. La facciata originale era il Portico de la Gloria, che ora si trova dietro la facciata occidentale, meno imponente ma ineguagliabile artisticamente.

La costruzione della cattedrale fu pianificata dall'architetto e scultore Maestro Mateo, all'interno nell'archivolto la figura principale è Cristo risorto con ai piedi ed ai lati del corpo i quattro evangelisti circondati da angeli con la corona di spine ed altri simboli legati alla passione di Gesù.

Se procedete verso l'altare maggiore, tutto in stile churrigueresco, noterete sulla destra un varco con una scala dove si trova la statua di San Giacomo. Un tempo la tradizione voleva che i pellegrini togliessero la corona d'oro che decorava la testa del santo per indossarla. Uscendo dal lato sinistro a scendendo qualche gradino vi ritroverete nel piano interrato dove si trova la tomba vera a propria di San Giacomo.

Il centro di Santiago è dominato quasi completamente dalla Cattedrale ma anche la zona circostante è ricca di gioielli architettonici come l'Hostal Reis Catolicos, in stile rinascimentale, che in origine era un ospizio per i poveri mentre oggi è un lussuoso parador di proprietà dello stato, o come il Pazo de Raxoi, un edificio del XVII secolo in stile neoclassico.

Belle anche le piazze della città come Praza das Praterias al cui centro è situata la Fuente de los ballos, o Praza da Quintata divisa in due da una rampa di scale.

» Hotel Santiago de Compostela

La costa della Galizia e Pontevedra


Ma la Galizia non è solo Santiago de Campostela. Merita sicuramente anche una bella visita a tappe sulla fantastica costa fatta di rientranze, sporgenze, fiordi e baie, in un susseguirsi di alte scogliere e spiagge di dune, pietra e sabbia.

Da esplorare è la parte di costa detta Costa della Morte così chiamata per i racconti spaventosi che ruotano attorno a questa zona della Galizia. Quando infatti le nuvole attanagliano il cielo tingendo l'aria di scuro lo scenario che qui si crea sembra davvero adatto ad una storia dell'orrore.

La spiaggia più invitante della Costa della Morte è Praia do Lago, nei pressi di Leis, che si estende di fronte all'oceano e ha anche un placido corso d'acqua. Se poi vi avventurate fino al punto in cui il territorio spagnolo finisce e si trasforma in Oceano arriverete a Cabo Finisterre, che anche se non coincide con il vero punto più ad occidente della Spagna, offre però uno spettacolo molto suggestivo.

Da non perdere poi, nella parte meridionale della Galizia, le Rias Bajas, i quattro grandi estuari che sono indubbiamente i più belli di tutta la costa ed i più famosi. Qui trovate graziosi paesini e magnifici litorali che, insieme alle Isole Cies e all'incantevole città medievale di Pontevedra, fanno di questa parte di Galizia una splendida meta turistica.

La città di Pontevedra, il capoluogo più piccolo della Galizia, è riuscita a preservare intatto il suo splendido centro storico medievale ed è una località tutta da scoprire passeggiando.

In Praza da Ferriera, delimitata su un lato da un colonnato, troverete un eclettico insieme di edifici risalenti al XV secolo e non potrete non notare la Capela da Virxa Peregrina, un capriccio architettonico del XVIII secolo in stile barocco-neoclassico con un tocco portoghese.

Uno degli angoli più incantevoli di Pontevedra resta però Praza da Lena delimitata da un colonnato e con un cruceiro al centro, ossia un croce situata al lato delle strade. Il centro nevralgico della vita notturna si trova invece ad As Cinco Ruas, una zona più ad ovest.

Link


» Il Cammino di Santiago
» Hotel Santiago de Compostela
» Hotel Pontevedra
» Hotel in Galizia